Sony KDL-40W905ABI – Il Mio Nuovo TV!

Sony KDL-40W905ABI – Il Mio Nuovo TV!

Sony KDL-40W905ABI Scopriamolo insieme

Unboxing Sony KDL-40W905ABI Led TV 3D Full HD (1080p) con display Triluminos, X-Reality PRO e mirroring One touch con NFC

Ciao a tutti, oggi finalmente è arrivato il mio Sony KDL-40W905ABI TV LCD, il mio primo TV per la camera, che andrò ad usare principalmente come monitor per il pc è ovviamente anche in abbinamento al decoder sat che ho  da tempo; ossia il Vu+ Solo2.

Sony KDL-40W905ABI

 

Il Sony BRAVIA KDL-40W905A si contraddistingue innanzitutto per un design molto raffinato e curato, con la base costituita da un anello cromato circolare e con bordi in vetro tagliati. La sua caratteristica principale, però, è lo schermo Full HD 3D LED che sfrutta l’innovativa tecnologia Triluminos, che riproduce colori più naturali e realistici rispetto a quella LED tradizionale. Il televisore dispone, inoltre, di casse Long Duct, telecomando intelligente, possibilità di collegare uno smartphone e visualizzarne i contenuti o utilizzarlo come telecomando, motore di elaborazione X-Reality PRO, regolazione della profondità 3D, modulo NFC, connettività Ethernet e Wi-Fi, Web browser, 3 porte USB e 4 ingressi HDMI.

 

Il Triluminos è essenzialmente un nuovo sistema di retroilluminazione costruito utilizzando punti quantici, che brillano di luce LED blu con elementi ottici verdi e rossi per produrre una gamma di colori teoricamente più ampio di una retroilluminazione LCD tradizionale. Molti televisori moderni sono ora in grado di riprodurre l’intera gamma di colori di un disco Blu-ray.

Triluminos

In pratica, i colori hanno un’intensità che  non siamo abituati a vedere su un TV LCD, che nella gran parte dei TV sono troppo sparati e innaturali. Poichè Triluminos fa parte della retroilluminazione e non è un algoritmo software, non è possibile ridurre questa intensità, magari non ci farete caso su un immagine di un paesaggio, ma per esempio, nei primi piani di un viso, noterete i colori della pelle naturale.

Esso utilizza  nei bordi retroilluminazione LED piuttosto che un setup completo di array, ma il Sony KDL-40W905ABI ha alcuni dei migliori livelli di nero che abbiamo visto da una TV LCD, l’unica eccezione sono gli angoli di visione, dove per qualche persona potrebbero essere un po limitati.

Sony KDL-40W905ABI

Questo è vero a prescindere dal contenuto, grazie alle tecniche di elaborazione delle immagini di Sony, che sono tra i migliori che abbiamo visto su qualsiasi televisore quest’anno. X-Reality Pro,migliora la nitidezza, da Blu-ray Disc™ a video YouTube, con il database Reality Creation e l’elaborazione ad alta risoluzione Sony per dettagli definiti, colori ricchi e qualità realistica, con riduzione del rumore efficace e nitidezza dei bordi che non genera alcun artefatti visibili.

Sony KDL-40W905ABI

 

Il Video 3D non è stato punto di forza di Sony nel passato , ma il KDL- 40W905A può contare su un ottima partenza includendo fino a quattro paia di occhiali 3D attivi (Questo dovrebbe essere sufficiente per una famiglia media), potete comunque trovare i Sony TDG-BT500A in vendita a parte.

Durante la riproduzione di film in 3D e giochi , il KDL- 40W905A crea un vero senso di profondità grazie ai colori vivaci e un contrasto elevato nelle scene più scure; il salto fatto da Sony è netto, percepibile da tutti. Anche se non abbiamo la possibilità di mettere a fianco un HX855 e un W905, siamo sicuri che il W905 sia migliore in tutti i campi, dalla resa cromatica al contrasto, fino al processing d’immagine.

Sony ha fatto un lavoro eccellente, e i meriti vanno divisi tra processore, retroilluminazione e pannello stesso. Come se non bastasse, e lo anticipiamo subito, il Sony W905 ha un Input Lag bassissimo, inferiore ai 10 millisecondi: un vero godimento per chi lo attacca alla PS3 o all’Xbox o al PC, ottenendo una reattività davvero immediata. Inoltre il KDL- 40W905A grazie ai preset per ogni ingresso, vi permette di ottimizzare le impostazioni per Bluray, giochi o trasmissioni TV senza che i vari parametri si influenzino tra di loro.

Sony KDL-40W905ABI

Connettività

Il Sony KDL-40W905ABI  è  il fiore all’occhiello della TV, grazie ad un set completo di funzionalità Smart TV e ampia connettività . Ha quattro porte HDMI con supporto per Audio Return Channel ( ARC) ed MHL. L’ ARC è una grande caratteristica , in quanto significa che è possibile riprodurre l’audio del televisore attraverso un amplificatore home cinema o il sistema audio surround, mentre MHL consente di visualizzare i contenuti del nostro smartphone sul televisore . Ha anche ingressi video SCART e Component , uscite audio ottiche digitali e tre porte USB . È possibile utilizzare una delle porte USB per aggiungere un disco rigido esterno in modo da poter registrare i programmi TV , mentre gli altri consentono di riprodurre file multimediali utilizzando il lettore multimediale integrato . Siamo stati in grado di riprodurre quasi tutti i nostri file multimediali , anche se i video DivX nativi non sono stati riconosciuti . Con Ethernet (Gbit) e Wi-Fi integrato , è possibile anche lo streaming di file da un server multimediale compatibile con DLNA come un PC o un dispositivo NAS (qui lo abbiamo testato con un NAS Lacie 5BIG Network 2).

Sony KDL-40W905ABI

Sony KDL-40W905ABI

Un altra importante caratteristica del Sony KDL-40W905ABI è il near-field communication (NFC); infatti sia il televisore e il piccolo telecomando secondario sono dotati di lettori NFC, il che significa che è possibile associare uno smartphone Xperia e NFC compatibili e tablet, alla TV per ottenere l’ immediato mirroring. Purtroppo sia con un Samsung Galaxy S4
che  con un Nokia Lumia 1020 entrambi a nostra disposizione, non siamo riusciti ad usare tale funzione, è probabile che tale funzione dia il meglio di se con i prodotti proprietari di Sony.

È inoltre possibile interagire con la W9 tramite la  “TV Sideview” una app  di Sony, disponibile per iOS e Android. Ti dà il pieno controllo della TV, una guida TV dettagliata , la possibilità di navigare la rete locale per i file e consente di programmare le registrazioni. Una volta sulla stessa rete, è anche possibile visualizzare il contenuto del telefono sul televisore.

 

Sony KDL-40W905ABI

Anche senza uno smartphone, è ancora possibile trovare un sacco di contenuti sul televisore grazie al Sony Entertainment Network (SEN) , accedendo quindi ai contenuti “catch up TV” come quelli di BBC iPlayer e molti altri , oltre a film on-demand forniti dai servizi Video Unlimited, Netflix, LoveFilm e Sony. Come per tutti gli smart TV non mancano  YouTube, Facebook, Twitter, un browser web e un canale 3D dedicato per trailer di film e cortometraggi.

 

 

CONCLUSIONI

Questo 40″ della Sony è attualmente più conveniente rispetto al Samsung UE46F8000.  Anche se la concorrenza ha sicuramente  più i servizi di catch-up, Sony ha un reale vantaggio in termini di qualità dell’immagine quest’anno, e ci sono anche molte funzioni per i proprietari di smartphone per ottenere il massimo dalla TV. Tuttavia, è ancora più costoso di un plasma come il Panasonic GT60, a parità di qualità dell’immagine. Il W9 potrebbe essere uno dei migliori televisori LCD che si possono acquistare, e merita completamente le sue cinque stelle, ma i modelli della serie Panasonic GT60, hanno forse un rapporto qualità/prezzo migliore.

 

Vi lascio con una serie di Video che ho fatto.

Test with MKV file:

http://www.youtube.com/watch?v=s12dSA23z6g

Test con Battlefield 4 (low video latency):

 

Unboxing | IIyama ProLite G2773HS-B1 LED 27″ Full HD 120 Hz

Unboxing | IIyama ProLite G2773HS-B1 LED 27″ Full HD 120 Hz

Unboxing | IIyama ProLite G2773HS-B1 LED 27″ Full HD 120 Hz

Prolite is going after gamers with a 27-inch, 120 Hz, Full HD monitor with a response time announced at just 1 ms. But is the ProLite G2773HS really all it’s cracked up to be? Let’s take a look!

Design and Build
3/5

The Iiyama ProLite G2773HS has a glossy black plastic casing with a simple design and some pretty basic hardware, including VGA, HDMI and DVI video entries. With an HDMI input and a pair of built-in 2.5-watt speakers, this monitor could easily be used as an occasional TV if you hook up a set-top-box or a digital TV tuner.

However, the DVI port is the most interesting connection of the three, as it’s the only socket on this monitor that can input a 1920 x 1080 pixel signal at 120 Hz.

Iiyama ProLite G2773HS review - DVI dual link

Note that you can’t just use any old DVI cable to hook up a PC to this monitor, though—you’ll need a DVI Dual Link cable, which has a full set of pins (see above).

Colours and Contrast
3/5

Out of the box with no settings altered, we didn’t even our colour sensor to see that flesh tones look more purple than pink on this monitor screen. The sensor merely confirmed that the G2773HS has several colour reproduction issues with its factory settings—colours are too cold, the colour brightness distribution needs adjusting (gamma 2.8), and colours aren’t reproduced accurately, with the average Delta E hitting 9.9 (it should be 3 or lower for accurate colours).

With results like this, we were rather daunted at the prospect of trying to set things right with custom settings. And after checking out all the pre-sets and settings available, then testing them in seemingly endless combinations, we still couldn’t manage to get the Delta E down under 3 without the help of a calibration profile.

Iiyama ProLite G2773HS review - colours before/after settings

At best, we got the Delta E down to 5.8 by going into the ‘User Colour’ menu and setting ‘Red’ to 100, ‘Green’ to 98 and ‘Blue’ to 73. Photo editors, graphic designers or anyone else who needs accurate colours may therefore not find what they’re looking for in this display.

We measured contrast at 860:1 for the ProLite G2773HS, which isn’t extraordinary, but it’s within average for computer monitors on the market right now.

Responsiveness
5/5

So what about that 1 ms response time? Is this monitor really a gamer’s dream come true? First of all, you’ll have to go back into the menu if you want to get the best out of the G2773HS, and switch Overdrive from -2 to 0 (note that if you go any higher you could start seeing some reverse ghosting).

With these settings, we measured a ghosting time of 7 ms on average, which is up there with the best. This, with the smoothness brought by the 120 Hz refresh rate, makes this display a prime choice for demanding gamers. Note, however, that while the response time is advertised at 1 ms, we’ve already seen 2 ms TN screens do just as good a job.

Responsiveness
Iiyama ProLite G2773HS review - responsiveness and ghosting
Light
Background
Black
Background
Average
This graph shows the monitor’s ghosting time (in ms) with the AMA function on. Ghosting time measures the time it takes for the screen to totally remove an image. The faster the ghosting time, the smoother moving objects will look onscreen.

Last but not least, the input lag (not to be confused with ghosting) is negligible in this monitor. So with no real delay between your actions and their onscreen responses, you won’t be at a disadvantage in online multiplayer games.

 

 

Pros

  • Responsiveness
  • 120 Hz refresh rate (moving objects look smoother than with 60 Hz screens)

Cons

  • Inaccurate colours, even when you adjust the settings
  • Not 3D compatible

Conclusion

In spite of its slightly dodgy colours and relatively basic design, the Iiyama ProLite G2773HS will appeal to gamers just as much as the BenQ XL2420T—perhaps even more—thanks to its excellent responsiveness, low input lag and 120 HZ refresh rate for smooth results in fast-action scenes. You will, however, have to live without accurate colours and 3D gaming.